fbpx Skip to content

IL GIORNALE: “Senza bambini l’Italia è morta”. E il Papa benedice il bonus per i figli

Il Pontefice elogia l’assegno unico per i nuovi nati: “Riforme sociali con la famiglia al centro”. Draghi lo rassicura: “A bilancio 21 miliardi. E non ci ripenseremo il prossimo anno”

La stretta di mano è solo la rappresentazione plastica della convergenza tra il premier Mario Draghi e il Papa. Una linea comune che già in passato si era dimostrata solida e che ora si rafforza in una comunione d’intenti tra le due sponde del Tevere, su un tema particolarmente caro a entrambi: quello della natalità. «Senza figli l’Italia scompare», nel Paese si assiste a un «inverno demografico». E poi, l’invito a misure urgenti e concrete per le famiglie e il sostegno all’assegno unico. C’è tutto questo nelle parole di Francesco e del premier che ieri mattina sono intervenuti agli Stati Generali della Natalità, a Roma. Una sorta di G8 promosso dal Forum delle Associazioni Familiari e dal suo presidente, Gigi De Palo. «Un tema urgente» e «basilare» per «invertire la tendenza e rimettere in moto l’Italia a partire dalla vita», ha sottolineato il Pontefice argentino, ricordando che i dati dimostrano che «la maggior parte dei giovani desidera avere figli» ma che «i loro sogni di vita si scontrano con un inverno demografico ancora freddo e buio». Il premier Draghi ha subito ringraziato Bergoglio per la sua presenza che «testimonia ancora una volta come le questioni sociali ed economiche abbiano prima di tutto una dimensione umana ed etica».

Continua a leggere l’articolo su Il Giornale.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on linkedin
LinkedIn
Share on twitter
Twitter
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on telegram
Share on whatsapp