fbpx Skip to content

LA STAMPA: L’ansia italiana della vita con un figlio

Aiuti pubblici insufficienti tra le cause della denatalità. Saraceno: “Il peso maggiore sulle spalle delle donne”

Quand’è stato il momento in cui pensare di avere figli è diventato in Italia più occasione di ansia che di gioia? Quando abbiamo perso il treno delle politiche familiari? L’opinione comunemente condivisa secondo cui i Paesi dell’Europa settentrionale hanno sistemi di welfare più solidi e adeguati alla famiglia è vera: lo dicono sociologi e demografi, lo ripete ad esempio uno studio dell’Unicef, il Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia, che nel giugno scorso ha confrontato le politiche per la famiglia nei paesi dell’Ocse e dell’Ue, a partire dal 2016, concentrandosi per lo più su parametri quali la durata del congedo di maternità retribuito per entrambi i genitori, l’istruzione nella prima infanzia e l’assistenza ai piccoli di età prescolare.

Continua a leggere su La Stampa.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on linkedin
LinkedIn
Share on twitter
Twitter
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on telegram
Share on whatsapp