Skip to content

IL FATTO QUOTIDIANO: Una repubblica fondata sui gatti

Meno figli, più animali domestici. Pesa l’insicurezza economica, certo. Ma non riprodursi sta diventando una vera e propria scelta culturale. Senza contare che, anche se meno numerosi, sapremo produrre di più.

Mi rendo conto che l’accostamento è azzardato, ma lo faccio egualmente. Il 2020 in Italia è stato l’anno con la minima natalità di bambini e la massima adozione di cani e gatti. Anche gli spot televisivi hanno pubblicizzato più cibi per gli animali che pappe per i bambini.

Continua a leggere l’articolo su Il Fatto Quotidiano

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on linkedin
LinkedIn
Share on twitter
Twitter
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on telegram
Share on whatsapp