fbpx Skip to content
culle vuote

LEGGO: Culle vuote, l’allarme dell’Istat

Non nascono più bambini, in Italia. E il 2021 ha segnato un picco negativo da brividi: sono venuti al mondo meno di 400mila neonati. A dare l’allarme è il presidente dell’Istat, Gian Carlo Blangiardo. Ed è inevitabile legare il calo alla pandemia: osservando, ad esempio, solo il mese di gennaio del 2021 quando sono nati i primi bambini figli del lockdown del 2020, si registra un calo di 5mila nascite rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, con una perdita del 13,6%.

Il calo demografico rappresenta quindi uno degli effetti collaterali del Covid, visto che si prende in esame l’anno del post pandemia, ma parte comunque da lontano: la caduta in picchiata ha iniziato a dare evidenti segnali allarmanti nel 2008 quando le nascite scesero a 576mila, forse come effetto della crisi dei subprime negli Stati Uniti, per poi arrivare a 420mila nel 2019 e sotto la soglia del 400mila nel 2021.

Continua a leggere l’articolo di Lorena Loiacono su Leggo.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on linkedin
LinkedIn
Share on twitter
Twitter
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on telegram
Share on whatsapp